Lat Machine

Scritto da: Redazione Aipt 0
20.09.2015

La lat machine permette di svolgere uno tra gli esercizi più conosciuti per allenare la muscolatura della schiena, in sinergia con quella flessoria del gomito.
Esistono tre varianti di trazioni al lat machine: in pronazione, in supinazione e con impugnatura neutra.
La differenza sostanziale fra le tre varianti di trazione al lat machine, sta nel fatto che con l’impugnatura supinata e neutra aumenta il contributo dei muscoli che flettono il gomito, oltre ad ottenere un maggior allungamento nella fase eccentrica del muscolo grande dorsale che per questo motivo sarà più coinvolto; con l’impugnatura classica in pronazione, vi è un contributo inferiore dei muscoli flessori del gomito e uno stimolo maggiore di quelli che adducono le scapole.

Muscoli coinvolti

Muscolatura della schiena: il grande dorsale, il grande rotondo, i fasci posteriori del deltoide, i romboidi, il trapezio medio ed inferiore.
Muscolatura flessoria del braccio: il bicipite brachiale, il brachiale e il brachioradiale.

Modalità di esecuzione

Posizionati di fronte all’attrezzo si afferra la sbarra con un’impugnatura prona, neutra o supinata.
Nella fase concentrica o positiva dell’esercizio si effettua un’adduzione delle braccia e contemporaneamente una flessione dei gomiti, fino a portare la sbarra a sfiorare la porzione superiore dello sterno, appena al di sotto delle clavicole.
La fase di allungamento o negativa che riporta alla posizione iniziale deve essere eseguita lentamente per aumentare il lavoro eccentrico nei muscoli coinvolti.
Durante l’esercizio è importante compiere dei leggeri movimenti del tronco in modo da permettere un agevole passaggio della sbarra davanti al corpo.

Note

E’ importante che nel corso dell’esercizio non avvengano dei compensi a livello del rachide, evitare di inarcare troppo il tratto lombare e flettere il tronco nella fase concentrica, limitare la fase eccentrica nel momento in cui si evidenzia un’iperlordosi lombare da compenso.
Durante la fase concentrica o positiva, quando si porta la sbarra verso il torace si deve espirare, nella fase eccentrica o negativa quando si distendono le braccia si deve inspirare.

Controindicazioni

Eseguire il lat machine portando la sbarra dietro la nuca, rappresenta un movimento innaturale che provoca un’anteposizione della spalla, con rischio di sublussazione. Per questo motivo la variante di trazione al lat machine ancora molto eseguita nelle palestre dietro la nuca, deve essere assolutamente evitata.

La Società Sportiva Dilettantistica Accademia Italiana Personal Trainer – AIPT a R.L. è affiliata all’ASI (Associazioni Sportive Sociali Italiane), ente nazionale di promozione sportiva riconosciuto dal CONI e dal Ministero dell’Interno ed è iscritta al n. 216235 del registro nazionale CONI. Il Diploma e il Tesserino Tecnico Nazionale rilasciati al termine dei Corsi Personal Trainer sono validi su tutto il Territorio Nazionale. Sede legale: Via Alfredo Fusco n. 118, 00136 Roma – tel. 800 910 269 email: info@aipersonaltrainer.com pec: aipt@messaggipec.it P.I. 14143901008 - C.F. 97754410583

CHIAMA ORA
Facebook
>
Twitter
  • Scopriamo il #bicipitebrachiale #aipt #workout https://t.co/PcTDyJtFrB https://t.co/Uhbywe511M
    2 settimane Ago
SEGUICI SUI SOCIAL
Iscriviti alla Newsletter