Rematore con Manubrio

Scritto da: Redazione Aipt 0
28.09.2015

La scorsa settimana abbiamo analizzato le caratteristiche più importanti delle trazioni alla lat machine, in questo articolo continuiamo l’analisi dei più importanti esercizi svolti in palestra per allenare il grande dorsale, parlando del rematore con manubrio.
Il rematore con manubrio permette di allenare la muscolatura della schiena, in sinergia con quella flessoria del gomito, c’è da sottolineare come il contributo dei muscoli che adducono le scapole romboidi e trapezio medio, sia più importante nel rematore con manubrio, rispetto agli esercizi di trazione.

Muscoli coinvolti

Per la Muscolatura della schiena: il grande dorsale, il grande rotondo, i fasci posteriori del deltoide, i romboidi, il trapezio medio ed inferiore.
Per la Muscolatura flessoria del braccio: il bicipite brachiale, il brachiale e il brachioradiale.

Modalità d’esecuzione

Ci si posiziona proni, in appoggio con il ginocchio e la mano su una panca orizzontale.
Da questa posizione impugnando un manubrio, si effettua un’adduzione del braccio e contemporaneamente una flessione del gomito, arrivando fino a retroporre la spalla.
La fase di allungamento che riporta alla posizione iniziale deve essere eseguita lentamente per aumentare il lavoro eccentrico nei muscoli coinvolti.
Nel corso dell’esercizio compiere una rotazione interna della spalla durante la fase concentrica aumenta il coinvolgimento del grande dorsale dato la sua funzione di intrarotatore, è perciò un errore compiere una rotazione esterna come fanno molti in palestra nel corso del rematore con manubrio.

Note

Durante l’esercizio non devono avvenire dei compensi a livello del rachide, in particolare non si devono accentuare le curve fisiologiche, e compiere rotazioni laterali della colonna.
È importante espirare nella fase di contrazione quando si porta il braccio adiacente al corpo, inspirare invece quando il braccio viene portato verso il basso.

Controindicazioni

È essenziale che l’esercizio come tutti quelli svolti in palestra, sia eseguito in maniera corretta, ricercando un movimento qualitativo soprattutto a livello scapolare, eccedere con i carichi non controllando le rotazioni laterali del tronco che inevitabilmente avvengono, genera un importante ed inutile sovraccarico a livello lombare.

La Società Sportiva Dilettantistica Accademia Italiana Personal Trainer – AIPT a R.L. è affiliata all’ASI (Associazioni Sportive Sociali Italiane), ente nazionale di promozione sportiva riconosciuto dal CONI e dal Ministero dell’Interno ed è iscritta al n. 216235 del registro nazionale CONI. Il Diploma e il Tesserino Tecnico Nazionale rilasciati al termine dei Corsi Personal Trainer sono validi su tutto il Territorio Nazionale. Sede legale: Via Alfredo Fusco n. 118, 00136 Roma – tel. 800 910 269 email: info@aipersonaltrainer.com pec: aipt@messaggipec.it P.I. 14143901008 - C.F. 97754410583

CHIAMA ORA
Facebook
>
Twitter
  • Scopriamo il #bicipitebrachiale #aipt #workout https://t.co/PcTDyJtFrB https://t.co/Uhbywe511M
    3 mesi Ago
SEGUICI SUI SOCIAL
Iscriviti alla Newsletter