Attività Fisica e Utilizzo dei Nutrienti

Scritto da: Redazione Aipt 0
01.09.2016

attività-fisicaDurante l’attività fisica, la richiesta di energia cresce rispetto alla condizione di riposo, per assolvere a questa aumentata richiesta, l’organismo deve adeguare l’attività dell’apparato cardiovascolare e respiratorio, per rendere disponibile più ossigeno ai tessuti, in modo da permettere alle cellule di utilizzare più efficacemente i principi energetici.
I nutrienti che sono utilizzati a scopo energetico, in proporzioni diverse in base all’attività che si sta svolgendo, sono per lo più i carboidrati e i grassi.
Durante la condizione di riposo seduti ad esempio, si utilizzano a scopo energetico per il 60% i grassi, per il 35% i carboidrati, e in quantità irrilevanti le proteine.
Durante un’attività fisica leggera-moderata, come camminare veloce, in cui la frequenza cardiaca arriva a dei livelli moderati, si utilizzano a scopo energetico per il 55% i grassi, per il 40% i carboidrati, e in quantità irrilevanti le proteine.
Quando si svolge un’attività fisica massimale, come degli sprint di velocità, si utilizzano invece quasi totalmente i carboidrati.
Le proteine, come detto forniscono un contributo energetico molto limitato in tutte le attività, il loro utilizzo cresce durante gli esercizi molto protratti nel tempo, come ad esempio nella maratona o in condizioni di digiuno prolungato.
Si può quindi dire che più l’attività fisica è intensa e più si utilizzano i carboidrati come fonte energetica, più l’attività fisica è moderata e più si utilizzano i grassi come fonte energetica.

Attività fisica e dimagrimento

Da questa considerazione piuttosto banale, in palestra è nato probabilmente il più radicato e conosciuto falso mito, cioè che allenamenti a moderata-bassa intensità siano la strategia migliore per dimagrire.
In realtà non è del tutto così, in quanto le attività a moderata-bassa intensità pur utilizzando maggiormente i grassi a scopo energetico, non sono in grado di permettere un utilizzo significativo di calorie, tra le altre cose non favorendo un aumento della massa muscolare non sono in grado di produrre neanche un incremento del metabolismo basale, elemento quest’ultimo fondamentale per dimagrire efficacemente.
Per rendere più chiaro come un allenamento moderato possa essere poco produttivo per dimagrire vediamo le formule elaborate dal Dott. Arcelli utili per stimare il consumo calorico e di grassi durante l’attività fisica di corsa e camminata:

PER LA CORSA

(Kg peso corporeo x Km percorsi) / 20 = consumo di lipidi in grammi

0,9 x Kg peso corporeo x Km percorsi = consumo energetico in Kcal

PER LA CAMMINATA

(kg peso corporeo x km percorsi) / 35 = consumo di lipidi in grammi

0,5 x kg peso corporeo x Km percorsi = consumo energetico in Kcal

Le formule possono essere ritenute attendibili per i soggetti allenati, se l’esercizio che si sta svolgendo e moderato, dove quindi la FC si attesta a circa il 70-75% di quella massimale.

Trasforma la tua passione per il Fitness in una Professione! Iscriviti al Corso Personal Trainer AIPT >>

La Società Sportiva Dilettantistica Accademia Italiana Personal Trainer – AIPT a R.L. è affiliata all’ASI (Associazioni Sportive Sociali Italiane), ente nazionale di promozione sportiva riconosciuto dal CONI e dal Ministero dell’Interno ed è iscritta al n. 216235 del registro nazionale CONI. Il Diploma e il Tesserino Tecnico Nazionale rilasciati al termine dei Corsi Personal Trainer sono validi su tutto il Territorio Nazionale. Sede legale: Via Alfredo Fusco n. 118, 00136 Roma – tel. 800 910 269 email: info@aipersonaltrainer.com pec: aipt@messaggipec.it P.I. 14143901008 - C.F. 97754410583

CHIAMA ORA
Facebook
>
Twitter
  • Scopriamo il #bicipitebrachiale #aipt #workout https://t.co/PcTDyJtFrB https://t.co/Uhbywe511M
    2 settimane Ago
SEGUICI SUI SOCIAL
Iscriviti alla Newsletter