Natural Bodybuilding intervista a Marco Bassi

Scritto da: Redazione Aipt 0
04.01.2017

natural-bodybuildingQuesta settimana proponiamo un articolo inedito che vuole affrontare alcune delle tematiche che riguardano una disciplina in continua crescita il Natural Bodybuilding.
Per farlo in via del tutto esclusiva, abbiamo intervistato il nostro docente nonchè campione internazionale di Natural Bodybuilding Marco Bassi.
Marco si è reso disponibile a rispondere ad alcune domande, con l’obiettivo di far conoscere alcuni degli elementi che caratterizzano questa fantastica disciplina troppo spesso criticata a sproposito.
Infatti come spesso tiene a sottolineare, il mondo del fitness è pieno di ”guru” o saccenti che pur di screditare il lavoro altrui, continuano a muovere critiche verso questa disciplina, senza però argomentare a dovere o essere aperti ad un confronto.
E’ invece fondamentale essere disposti a confrontarsi per poter capire e crescere, senza pre-concetti improduttivi.
Buona lettura!

Natural Bodybuilding Intervista a Marco Bassi

Quali sono gli obiettivi che dovrebbe ricercare chi pratica il Natural Bodybuilding?
Gli elementi cardine del Natural Bodybuilding sono:

  • ottenere delle buone masse muscolari
  • minimizzare la percentuale di massa grassa
  • raggiungere un equilibrio fra le masse muscolari e la struttura scheletrica
  • cercare simmetria e proporzione
  • correggere eventuali squilibri posturali

Quali sono le basi su cui costruire i massimi risultati nel Natural Bodybuilding?
Il Natural Bodybuilding deve essere considerato prima di tutto come uno stile di vita, ogni elemento: allenamento, riposo e alimentazione, devono essere curati nei minimi particolari tutto l’anno.
L’allenamento è lo stimolo fondamentale per generare lo stress tissutale e metabolico necessari, a cui deve seguire il giusto riposo per permettere la corretta rigenerazione e compensazione.
L’alimentazione è un altro elemento fondamentale per ottenere i massimi risultati, deve fornire i nutrienti e l’energia necessaria per garantire tutti i processi metabolici correlati.
Si parla spesso di allenamento in monofrequenza e multifrequenza, qual è il tuo pensiero in merito?
Dipende dal modo in cui ci si allena e dagli obiettivi, personalmente cerco di valutare sempre i risultati ottenuti e sulla base di questo scelgo le strategie più idonee.
Sono convinto che non esista una risposta univoca in niente, le continue valutazioni e i conseguenti aggiustamenti permettono di trovare la strategia adatta alle esigenze.

Come si devono scegliere gli esercizi in palestra quando si pratica il Natural Bodybuilding?
Come già detto è importante valutare sempre molto attentamente, quali sono gli stimoli più adatti per ognuno, questo chiaramente vale anche per la scelta degli esercizi.
In linea generale i grandi esercizi multiarticolari come: squat, panca, stacco, trazioni, ecc.., sono perfetti per sovraccaricare e massimizzare la tensione verso i vari gruppi muscolari, tuttavia un solo esercizio non può massimizzare la tensione sull’intero spettro di fibre di un dato muscolo. Eseguire altri esercizi anche complementari stimolano le fibre dello stesso muscolo in maniera differente, quindi se lo scopo è massimizzare la crescita muscolare non andrebbero trascurati.

natural-bodybuilding-allenamentoQuale deve essere secondo te l’approccio allenante nel Natural Bodybuilding?
Credo sia molto importante curare prima di tutto la corretta esecuzione degli esercizi, avere degli squilibri posturali ad esempio non permette di esprimere al massimo le potenzialità, per questo motivo iniziare con una buona base di partenza in questo senso la vedo come una priorità.
L’approccio all’allenamento deve essere poi sano, ancora oggi esistono molti falsi miti legati all’allenamento, uno su tutti: ”se non fa male non fa bene”, molti infatti credono che se non si accusa dolore, i cosiddetti DOMS, l’allenamento non è stato efficace. Cosa non affatto vera, i dolori muscolari non sono un pre-requisito per lo sviluppo muscolare e non sono un indicatore dell’effettiva efficacia dell’allenamento svolto.
Credo inoltre che sia controproducente esagerare con l’allenamento, come tutti gli stress per essere produttivo deve poter essere compensato dall’organismo, allenarsi con troppa frequenza per troppo tempo non permette di ottenere un’adeguata rigenerazione.
Personalmente mi alleno 4 volte a settimana per non più di un’ora per workout ad alta intensità.
Solo in allenamenti particolari posso arrivare anche ad allenarmi per un’ora e 40 minuti.

marco-bassi-natural-bodybuilding-workoutQuanto sono importati i carichi utilizzati nell’allenamento nel Natural Bodybuilding?
Sono sicuramente importanti a patto che l’esecuzione non sia sacrificata, molte persone utilizzano dei carichi al di sopra delle proprie capacità, non curando la qualità del movimento, in particolare della fase di allungamento o eccentrica, fase invece essenziale dove avvengono le microlacerazioni alle proteine contrattili e al sarcolemma che inducono a cascata tutti gli adattamenti fondamentali alla base della sintesi proteica adattiva.
Quanto è importante eseguire attività aerobica per abbassare la percentuale di adipe nel Natural Bodybuilding?
A mio parere molto poco, nella preparazione che mi ha portato ad ottenere il massimo risultato di sempre pochi mesi fa a Los Angeles, vale a dire il 3° posto ai campionati mondiali WBNF non ho eseguito neanche un minuto di attività aerobica.

marco-bassi-natural-bodybuilderL’alimentazione nel Natural Bodybuilding deve essere la classica low-carb?
Assolutamente NO! L’approccio low-carb è stato abbandonato da quasi tutti i bodybuilder natural di livello internazionale. Si è capito che per ottenere la massima forma estetica e salute sono fondamentali i carboidrati. Personalmente assumo in media: circa 2-2,5 gr di proteine al giorno tenendo conto delle proteine contenute in tutti gli alimenti assunti; 300-400 gr di carboidrati al giorno e pochissimi grassi, in alcuni momenti arrivo ad assumerne anche 10-15 gr al giorno.
Le diete low-carb provocano un’importante catabolismo muscolare e dei muscoli poco reattivi alle ricariche di glicogeno, oltre ad indurre malessere generale in chi le segue.

Marco Bassi: atleta di Natural Bodybuilding, campione assoluto FIBBN 2013, campione assoluto NBFI 2014, 3° classificato ai campionati mondiali WBNF 2016. Docente dell’Accademia Italiana Personal Trainer AIPT. Gestore del centro Personal Trainer Xshape via Ampola 11 Milano.

Trasforma la tua passione per il Fitness in una Professione! Iscriviti al Corso di Personal Trainer >>

La Società Sportiva Dilettantistica Accademia Italiana Personal Trainer – AIPT a R.L. è affiliata all’ASI (Associazioni Sportive Sociali Italiane), ente nazionale di promozione sportiva riconosciuto dal CONI e dal Ministero dell’Interno ed è iscritta al n. 216235 del registro nazionale CONI. Il Diploma e il Tesserino Tecnico Nazionale rilasciati al termine dei Corsi Personal Trainer sono validi su tutto il Territorio Nazionale. Sede legale: Via Alfredo Fusco n. 118, 00136 Roma – tel. 800 910 269 email: info@aipersonaltrainer.com pec: aipt@messaggipec.it P.I. 14143901008 - C.F. 97754410583

CHIAMA ORA
News
Facebook
>
Twitter
  • #rematore con #bilanciere #AIPT #workout https://t.co/qGTeQCX7Te https://t.co/R1iuEIHw3Q
    6 giorni Ago
SEGUICI SUI SOCIAL
Iscriviti alla Newsletter