09
12
2017
alta-intensità-allenamento-palestra

Tecniche di allenamento ad alta intensità

Scritto da: Redazione Aipt 0

Questa volta parliamo di tecniche di allenamento ad alta intensità, utili per elevare lo sforzo muscolare in palestra.
Eseguire delle serie di allenamento in cui si aumenta il livello di intensità, oltre a produrre un maggior stimolo neuro-muscolare, permette di diminuire il tempo totale del workout.
Chiaramente le tecniche di allenamento ad alta intensità devono essere calibrate con cura per essere inserite nei diversi microcili e mesocicli, senza che si ripercuotano negativamente sui processi di supercompensazione.
Di seguito riportiamo le prime 3 tecniche di allenamento ad alta intensità tra le più produttive, nel prossimo articolo ne descriveremo delle altre.

Tecnica di allenamento ad alta intensità stripping

Lo stripping è una tecnica utilizzatissima in palestra, in particolare nei periodi in cui si cerca di diminuire la percentuale di grasso corporeo, al fine di rendere la muscolatura più evidente. Lo stripping in realtà è una tecnica di allenamento molto efficace per aumentare l’intensità della seduta di allenamento, in quanto nel corso dello stripping si vanno a reclutare e a rendere esauste molte unita motorie. Sfatiamo perciò il falso mito, per il quale esistono delle tecniche di allenamento o esercizi in grado di eliminare il grasso a livello localizzato, nessun esercizio o tecnica di allenamento può portare questo genere di risultato.
Lo stripping consiste nell’eseguire un certo numero di ripetizioni con un carico fino al cedimento muscolare, per poi continuare ad eseguirne delle altre, abbassando il carico di volta in volta, senza pause. Il carico deve essere abbassato ogni volta almeno del 20% per poter eseguire un numero di ripetizioni adeguato.

Tecnica di allenamento ad alta intensità rest-pause

Il rest-pause è una tecnica di allenamento ad alta intensità, molto utilizzata nelle periodizzazioni per la forza massimale.
Consiste nell’eseguire con un carico circa dell’85-90% di quello massimale, il massimo numero di ripetizioni possibili, dopo aver recuperato per 15-20”, con lo stesso carico si riprende ad eseguire altre ripetizioni fino a raggiungere il cedimento muscolare.
Il rest-pause, permette di intensificare il reclutamento delle unita motorie veloci Ftb.

Tecnica di allenamento ad alta intensità piramidale inverso

Il piramidale inverso è una tecnica di allenamento meno utilizzata rispetto al classico piramidale diretto. Nel piramidale inverso si abbassa progressivamente il carico, aumentando il numero di ripetizioni.
È un sistema piramidale molto efficace per i soggetti allenati, dato che all’inizio dell’esercizio, dopo un adeguato riscaldamento, si vanno ad utilizzare dei carichi elevati, in un momento in cui si è ancora efficienti dal punto di vista psico-fisico.
Nel proseguo delle serie, aumentando le ripetizioni, si vanno ad esaurire le riserve energetiche e ad aumentare la concentrazione di lattato, fattori molto importanti ai fini dell’ipertrofia muscolare.

Trasforma la tua passione per il Fitness in una Professione! Iscriviti al Corso Personal Trainer >>

L’Accademia Italiana Personal Trainer – AIPT è affiliata all’ASI (Associazioni Sportive Sociali Italiane), ente nazionale di promozione sportiva riconosciuto dal CONI e dal Ministero dell’Interno. Il Diploma e il Tesserino Tecnico Nazionale rilasciati al termine dei Corsi Personal Trainer sono validi su tutto il Territorio Nazionale.

Facebook
>
Twitter
  • Tutto sulla cuffia dei rotatori! #aipt #workout #spalle https://t.co/bo6mGQbtxY https://t.co/zJ5OI4YIej
    1 giorno Ago
SEGUICI SUI SOCIAL
Iscriviti alla Newsletter

Copyright Aipt © 2017 | Codice Fiscale: 97754410583 · Registro nazionale CONI: 216235