loghi
numero verde whatsapp
loghi
numero verde whatsapp
13
04
2022
lombalgia-news-aipt

Lombalgia e allenamento in palestra

Scritto da: Redazione Aipt 0

La lombalgia o low back pain, è una delle patologie ortopediche a carico della colonna vertebrale più diffuse tra le persone over 40.
E’ una problematica molto invalidante, che rimane sommersa fino alla comparsa dei primi segni clinici evidenti, che richiedono un accertamento diagnostico.

Le patologie più frequenti a carico della colonna vertebrale che possono generare la lombalgia sono: le ernie discali, le protrusioni discali, le spondilolisi, le sponidilolistesi e le stenosi del canale vertebrale.

Nelle ernie discali il disco intervertebrale si lesiona, provocando la fuoriuscita del nucleo polposo dall’anello fibroso, con conseguente compressione delle strutture nervose adiacenti, le ernie discali solitamente colpiscono con maggiore frequenza i dischi intervertebrali tra le vertebre L4-L5 e L5-S1.
Nelle protrusioni discali, il nucleo polposo comprime l’anello fibroso senza che quest’ultimo si lesioni, come nel caso dell’ernia discale.

La spondilolisi, consiste in una lisi dell’istmo, la porzione dell’arco vertebrale tra i processi articolari superiori e quelli inferiori.
Nella spondilolistesi a causa della lisi dell’istmo, il corpo vertebrale, i peduncoli, i processi trasversi e quelli articolari superiori, scivolano in avanti.

Nella stenosi vertebrale vi è una diminuzione dello spazio all’interno del canale vertebrale, con conseguente compressione a carico delle strutture nervose.

Come allenarsi in palestra in caso di lombalgia

In presenza di patologie ortopediche, sotto consiglio dello specialista (medico o fisioterapista), gli esercizi devono essere proposti tenendo conto delle forze che devono essere applicate.
In particolare è molto importante la gradualità dell’esercizio, alla quale il protocollo d’allenamento si deve scrupolosamente attenere.
Il campo del personal trainer deve essere delineato con precisione, in modo da non sconfinare nel trattamento terapeutico, attinente alla figura del fisioterapista e del riabilitatore.

In linea generale in caso di lombalgia:

  • nelle ernie o protrusioni discali, è bene evitare: i carichi assiali, gli esercizi in cui si va incontro a flessione del tronco e quelli da seduto; è inoltre utile insegnare al cliente come mantenere una postura corretta durante gli esercizi, attraverso l’attivazione in sinergia dei muscoli del CORE;
  • nella spondilolisi o spondilolistesi vista l’instabilità vertebrale, è necessario prima di iniziare qualsiasi tipo di allenamento, essere valutati da un medico e successivamente da un fisioterapista;
  • nella stenosi vertebrale è meglio prediligere i movimenti in flessione, evitando quelli in estensione; è consigliabile inoltre effettuare degli esercizi di stretching per i muscoli estensori.

Oltre agli aspetti patologici appena descritti, nella pianificazione degli esercizi è importante tenere conto delle forze di taglio e compressive che sono spesso causa di lombalgia.
Ancora una volta la postura gioca un ruolo importante nella scelta degli esercizi, che deve in primo luogo mirare al ripristino di un corretto equilibrio tra: forza, articolarità e giusto timing muscolare.

I flessori dell’anca in questo senso, esercitano forze ”di taglio” a livello della colonna lombare, sia nella fase concentrica che in quella eccentrica dell’esercizio.
Tra i muscoli flessori dell’anca che possono produrre forze ”di taglio” o compressive eccessive, c’è l’ileopsoas, muscolo profondo e potente che nella sua azione di flessione, necessita di una stabilizzazione da parte dei muscoli addominali.

Il sit up o il reverse crunch alle parallele, sono esempi di esercizi in cui l’ileopsoas esercita delle forze ”di taglio” a livello del tratto lombare della colonna vertebrale, sia nella fase concentrica che in quella eccentrica.
Una buona stabilizzazione dei muscoli addominali, permette di equilibrare l’azione dell’ileopsoas diminuendo la possibilità di incorrere nella lombalgia da sovraccarico.

Trasforma la tua passione per il Fitness in una Professione! Iscriviti al Corso di Personal Trainer >>
logo footer

La Società Sportiva Dilettantistica Accademia Italiana Personal Trainer – AIPT a R.L. è affiliata all’ASI (Associazioni Sportive Sociali Italiane), ente nazionale di promozione sportiva riconosciuto dal CONI e dal Ministero dell’Interno ed è iscritta al n. 216235 del registro nazionale CONI. Il Diploma e il Tesserino Tecnico Nazionale rilasciati al termine dei Corsi Personal Trainer sono validi su tutto il Territorio Nazionale. Sede legale: Via Alfredo Fusco n. 118, 00136 Roma – tel. 800 910 269 email: info@aipersonaltrainer.com pec: aipt@messaggipec.it P.I. 14143901008 - C.F. 97754410583

CHIAMA ORA
numero verde
Facebook
>
Twitter
  • Prende il via la XVII Edizione del corso per #DiventarePersonalTrainer organizzato da #AIPT nelle sedi di #Milano… https://t.co/2eC8R9PcqE
    7 giorni Ago
SEGUICI SUI SOCIAL
CONTATTACI SU WHATSAPP
whatsapp